14 luglio 2017

 

Figlia di musicisti, Elena Ponzoni è allieva di Paolo Borciani, primo violino del celebre Quartetto Italiano.

Dopo il diploma studia con Dora Schwarzberg.

Innamorata della musica da camera, ad essa prevalentemente dedica la sua vita di musicista: secondo violino del Quartetto d'archi Paolo Borciani per quasi vent’anni durante i quali si esibisce nelle più importanti sedi concertistiche europee, negli Stati Uniti e in Asia, lavorando spesso con collaboratori d’eccezione quali tra gli altri Sigfried Palm, Hatto Beyerle, Bruno Canino, e riceve riconoscimenti e premi internazionali anche per la produzione radiofonica e discografica realizzata dall’ensemble (Naxos – Stradivarius).

E' poi tra i fondatori del Quartetto Petrassi, a cui si deve la prima esecuzione dei Quartetti Concertanti di Alessandro Rolla secondo la recente revisione critica e l’esecuzione dei Cinque pezzi di Alfredo Casella e dei Tre pezzi giovanili di Goffredo Petrassi (Cappella Paolina del Quirinale, concerto in diretta radiofonica dedicato prevalentemente alla musica dimenticata del ‘900 italiano). Violinista del Quartetto con pianoforte Sirin, gruppo particolarmente interessato al repertorio francese tra '800 e '900, collabora nel tempo con altre diverse importanti formazioni tra cui Novecento e Oltre - ensemble guidato da Antonio Ballista, I solisti di Pavia - gruppo diretto dal violoncellista Enrico Dindo, Orchestra da camera di Mantova, Echo Ensemble - gruppo specializzato in musica contemporanea; suona a lungo in duo con la pianista Lucia Bucciarelli.

Curiosa e attenta alle espressioni musicali di diversa provenienza, collabora con musicisti legati all’area della musica tradizionale e con jazzisti, ideando e partecipando a spettacoli e all’incisione di CD particolari.

Appassionata sostenitrice dell’importanza che la musica riveste nella formazione dell’individuo, è da tempo impegnata sul fronte educativo e della divulgazione, attraverso la realizzazione di corsi, laboratori, spettacoli di Teatro Musicale per ragazzi (anche su testo proprio), di particolari progetti per le scuole ed alla organizzazione di festival concertistici. Con lo stesso intento nel 2003 ha fondato col M° Mario Gioventù l’Orchestra da Camera San Zeno – poi Orchestra da Camera Agorarte - gruppo formato da musicisti professionisti e amatori, ed è stata ideatrice e curatrice della mostra fotografica “Conservache?!”, allestita nel 2010 presso il Conservatorio di Rovigo.

Alla carriera concertistica affianca quella di didatta. Tiene seminari all'estero ed è titolare della cattedra di Quartetto e Musica Insieme Archi presso il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, per il quale - in collaborazione con l'associazione Amici dei Musei Siciliani ed Agorarte - ha organizza la rassegna "Architetture", progetto giuntoalla terza edizione, che vede impegnati i suoi studenti in una serie di concerti presso luoghi rappresentativi della città.

 

 

Daughter of musicians, Elena Ponzoni studied with Paolo Borciani, first violin of the famous Quartetto Italiano.

After graduation she studied with Dora Schwarzberg.

Lover of chamber music, she mainly dedicates her life as a musician: second violinist of the Paolo Borciani String Quartet for almost twenty years during which she performed in major concert halls in Europe, the US and Asia, often working with exceptional coworkers among which Sigfried Palm, Hatto Beyerle, Bruno Canino, receiving international awards for radio productions and company records made by the ensemble (Naxos ­ Stradivarius).

Then she became one of the founders of the Petrassi Quartet, known for the first performance of the Quartetti Concertanti by Alessandro Rolla according to recent critical reviews and the performace of the five pieces of Alfredo Casella and Three youth pieces by Goffredo Petrassi (at Cappella Paolina of Quirinale, concert broadcast live mainly dedicated to the forgotten music of the Italian 20 century). Violinist of the Sirin Piano Quartet, a group particularly interested in the French repertoire between '800 and' 900, she has also worked with several other major formations including Novecento e oltre, ­ensemble led by Antonio Ballista, I Solisti di Pavia, group led by the cellist Enrico Dindo, Orchestra da Camera di Mantova, Echo Ensemble ­ a group specializing in contemporary music; she has also played for a long time in a duo with the pianist Lucia Bucciarelli.

Curious and attentive to musical expressions from different backgrounds, she has beeen working with musicians linked to the traditional music and jazz, creating and participating in shows and the recording of innovative CDs.

A passionate advocate of the importance that music plays in the formation of the individual, has for long been committed to education and popularization, through the creation of courses, workshops, performances of Musical Theatre for children (even using self made texts), special projects for schools and the organization of the concert festivals. With the same purpose in 2003 she founded with Maestro Mario Gioventù the Orchestra da Camera Agorarte (bornt like Orchestra da Camera S.Zeno) ­ a group made of professional and amateur musicians, and was the creator and curator of the photo exhibition "Conservache ?!" exhibited in 2010 at the Conservatory of Rovigo. Alongside her musical career she is a teacher. She holds seminars abroad and she is Professor of String Quartet and Ensemble Music for Srtings at the Conservatorio Vincenzo Bellini in Palermo, for which she organize - this year it's the third edition -  the exhibition "ARCHItetture" - in collaboration with Amici dei Musei Siciliani and Agorarte - a project which involves her students in a series of concerts at representative places of the city.

 

Condividi questo post